Fri. Apr 1st, 2022

Quali sono i migliori broker forex? Tanti principianti che iniziano a fare trading sul mercato delle valute si ritrovano spesso con il dubbio su quale broker utilizzare. Questa guida spiega nel dettaglio quali sono le caratteristiche che dobbiamo assolutamente pretendere da un forex broker e quali sono utili per i principianti (la guida si rivolge soprattutto a chi non ha mai fatto forex trading o è alle sue prime esperienze). Pubblicheremo anche le recensioni sintetiche di alcuni tra i migliori broker come ForexTB o eToro.

Lista dei migliori broker

Iniziamo la nostra guida con una lista dei broker consigliati. Abbiamo selezionato esclusivamente broker per forex che siano autorizzati e regolamentati (gli unici veramente sicuri), gratuiti e senza commissioni. Visto che la guida è diretta soprattutto ai principianti, abbiamo deciso anche di recensire esclusivamente broker semplici da utilizzare e adatti anche a chi ne sa poco o nulla di forex.

Forex broker sicuri e affidabili

Broker Caratteristiche Apri Conto Demo
broker trading etoro
  • Social Trading
  • Copia i Migliori Traders con un clic
  • Autorizzato da Consob
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading nabconsulting
  • Social Trading
  • Copia i Migliori Traders con un clic
  • Autorizzato da Bafin
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading iqoption
  • Social Trading
  • Copia i Migliori Traders con un clic
  • Autorizzato da Consob
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading plus500
  • Social Trading
  • Copia i Migliori Traders con un clic
  • Autorizzato da Consob
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading avatrade
  • Social Trading
  • Copia i Migliori Traders con un clic
  • Autorizzato da Consob
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading trade
  • Social Trading
  • Copia i Migliori Traders con un clic
  • Autorizzato da Consob
conto demo
Leggi la Recensione

Abbiamo visto la recensione di una serie ottimi broker forex, ottimi sia per i principianti che per i professionisti (ma li abbiamo selezionati con un occhio di riguardo per i principianti).

Quali sono i requisiti che un buon broker forex deve soddisfare? In primo luogo è assolutamente necessario che sia sicuro e affidabile.

Inutile prenderci in giro: le truffe nel forex sono tante (forse meno che in passato, comunque) e chi vuole evitare il rischio di vivere dolorose esperienze deve stare molto attento a scegliere un broker.

Come si fa ad avere la certezza matematica di non subire truffe? Basta scegliere broker forex autorizzati e regolamentati.

Un broker autorizzato e regolamentato (come Plus500), infatti, opera dopo aver ottenuto l’autorizzazione da parte delle competenti autorità di vigilanza europea (CONSOB è responsabile per l’Italia) e deve rispettare le severissime normative che regolano gli investimenti finanziari con l’obiettivo di proteggere il denaro degli investitori.

In altre parole, un broker forex autorizzato e regolamentato non può truffare i suoi clienti nemmeno se lo volesse. Tra l’alto, i broker autorizzati sono tenuti a custodire il denaro dei clienti in conti fiduciari separati, quindi non andrebbe perso nemmeno nel caso improbabile del fallimento del broker stesso.

Inoltre, questi broker aderiscono a fondi di garanzia simili a quelli bancari e che coprono, di solito, un capitale fino a 25.000 euro per trader. Una copertura molto più che sufficiente, visto che la maggior parte dei trader comincia con un capitale compreso tra i 100 e i 250 euro.

Un broker che è autorizzato in un paese europeo è automaticamente autorizzato ad operare in tutti gli altri paesi dell’Europa. Questo garantisce ai trader italiani la possibilità di accedere ai migliori broker forex che hanno sede, di solito, in altri paesi europei.

Consigliamo di diffidare dai broker che non sono regolamentati o che hanno sede fuori dall’Europa: anche se ultimamente vanno di moda i broker forex australiani (o i famosi broker no Esma, ne parleremo fra poco) solo i broker autorizzati e regolamentati in Europa possono garantire la massima sicurezza e affidabilità.

Forex broker NO ESMA

Negli ultimi tempi stanno diventando sempre più richiesti i broker forex NO ESMA. Di cosa si tratta? E perché alcuni trader cercano di usarli? E’ un discorso molto importante perché molti di coloro che provano a usare Broker NO ESMA vengono truffati e perdono molti soldi.

Le regole ESMA

Ma andiamo con ordine. L’ESMA è Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, l’ente che a partire dal 2011 ha il compito di sorvegliare i mercati finanziari in Europa e proteggere il denaro degli investitori.

Detto in parole più semplici, l’ESMA si occupa di proteggere trader e investitori, evitando che vengono truffati e perdano il loro denaro.

Nel corso degli anni ci sono state diverse truffe legate al mondo del forex, ne abbiamo già parlato. Tolti i broker che semplicemente chiudevano dalla sera alla mattina o azzeravano il conto del trader senza giustificazione, una delle truffe più dolorose era legata ai bonus.

In pratica, i broker non regolamentati (ricordiamoci bene questo dettaglio) offrivano bonus che, se accettati, impedivano di ritirare il capitale prima di aver fatto trading per un controvalore molto elevato. Siccome i bonus li accettavano tutti, nessuno poteva ritirare il capitale anche coloro che stavano guadagnando.

Un’altra truffa era basata sull’uso scorretto della leva finanziaria, anche qui i broker che si comportavano male erano quelli non regolamentati.

L’ESMA è intervenuta per bloccare queste truffe e che ha fatto? Semplicemente ha vietato i bonus e ha limitato fortemente la leva.

Risultato? I broker non regolamentati (che se ne infischiano dell’ESMA e della legislazione in generale) continuano a truffare i loro clienti nei modi che ritengono più opportuni mentre i trader che hanno sempre operato con broker forex regolamentati (e quindi usavano con profitto la leva e i bonus) si sono visti privati di questa opportunità.

Soluzione

Ora, le nuove regole ESMA sono un po’ limitanti e quindi alcuni trader si sono messi alla ricerca di broker NO ESMA. Il problema è che si tratta di una soluzione pessima visto che i broker non regolamentati di solito truffano i loro clienti. Sconsigliamo di operare con questi broker nella maniera più categorica.

Esiste una soluzione semplice al problema. Quando l’ESMA ha emesso le sue regole, la lobby dei trader professionisti si è fatta sentire e ha ottenuto di poter continuare a operare senza limitazioni.

Come si fa a ottenere la qualifica di investitore professionale? Ci sono pochi requisiti da soddisfare. Broker come Trade.com offrono un supporto completo per eseguire in pochi minuti tutta la procedura in modo gratuito. Ovviamente la qualifica è portabile, quindi anche se cambiate broker continuerete a poter operare senza limitazioni.

Se sei un principiante, comunque, non ti preoccupare delle regole ESMA perché in fondo non ti danneggiano (certo incassare bonus di trading gratis era un gran bella cosa). Il discorso di farsi riconoscere come trader professionali è rivolto soprattutto agli esperti che hanno bisogno di una leva finanziaria elevata per guadagnare il massimo.

Forex broker australiani

Alcuni esperti si trovano bene operando con broker forex australiani. In questo caso non si tratta di broker non regolamentati ma di broker regolamentati fuori dall’Europa in un contesto legislativo tutto sommato buono come quello Australiano.

In ogni caso, diciamo subito che il nostro consiglio è di operare esclusivamente con broker che hanno sede in Europa, dopo tutto la legislazione ESMA è stata fatta apposta per garantire la massima sicurezza e affidabilità, perché non approfittarne?

Per i broker australiani, inoltre, c’è da mettere in conto la difficoltà della lingua: non tutti gli italiani conoscono così bene l’inglese da poterli utilizzare!

migliori broker forex di cui abbiamo parlato in questo articolo sono invece tutti broker italiani, cioè in lingua italiana e con assistenza telefonica in lingua italiana.

Ribadiamo comunque ancora una volta il concetto che i principianti non hanno subito un grosso danno dalle regole ESMA. L’unico danno concreto è quello di aver perso i bonus di trading in denaro ma comunque i broker seri offrivano bonus senza deposito limitati (25 euro), mentre i bonus sul deposito erano proporzionali alla somma investita e per incassare bonus elevati servivano, appunto, depositi elevati.

E di solito sono gli esperti che partono con un capitale alto, i principianti partono con 100 o 250 euro (o 10 euro in qualche caso).

Forex broker gratuiti (zero commissioni)

Uno dei criteri fondamentali per la scelta del forex broker è quello di evitare (sempre) di pagare le commissioni. I migliori broker sono completamente gratuiti e non applicano alcun tipo di commissione. Pagare commissioni non è mai intelligente.

Come fanno i broker senza commissioni a guadagnare? Dopo tutto hanno delle spese da affrontare e poi sono imprese private, quindi devono generare un profitto.

Questi broker operano con un meccanismo estremamente più vantaggioso per il cliente, quello dello spread. In pratica, una minuscola differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare una coppia di valuta (o qualunque altro asset finanziario) e quello a cui è possibile venderla.

Si può facilmente intuire come lo spread sia un meccanismo molto più vantaggioso rispetto alle commissioni. Per capirlo meglio, basta considerare che ci sono broker che applicano 7 euro di commissioni fissa su ogni operazione. Chi inizia con un capitale di 10 euro non potrebbe fare nemmeno 2 operazioni.

Ecco perché i broker migliori non applicano commissioni e garantiscono anche a chi ha pochissimo capitale a disposizione di fare forex trading: Iq Option, dove puoi iniziare con appena 10 euro, non ha nessuna commissione!

Conclusioni

La scelta del broker forex è davvero importante, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta al mercato valutario. In questo articolo abbiamo recensito alcuni dei migliori forex broker, selezionando accuratamente quelli più adatti per chi comincia.

In particolare, abbiamo scelto solo broker sicuri, affidabili e semplici da utilizzare. Alcuni di questi broker consentono di ottenere anche vantaggi esclusivi. Ad esempio, nel caso di eToro la possibilità di copiare automaticamente quello che fanno i trader migliori.Quali caratteristiche deve avere un buon Broker?

Innanzitutto essere regolamentato, poi non fare pagare commissioni fisse ed infine offrire spread bassi.Quali sono i migliori Broker in Italia?

Attualmente ad operare sul nostro territorio ci sono eToro ed ForexTB che sono considerati i migliori broker in assoluto.Quali tra i migliori broker offrono assistenza in Italiano?

Tutti quelli inserita nel nostro articolo. Infatti, l’assistenza in lingua è un aspetto fondamentale per determinare la bontà del Broker.Quanto capitale occorre per investire con uno dei migliori Broker?

La media è di €200, alcuni offrono anche investimenti più contenuti.

By admin

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x